sala IX

bella

racconto

mormora

6 fogli di grandi dimensioni (300x600 mm). Serigrafie di Y-100. Edizioni Monogatari. Liberamente scaricabile in formato PDF.

versione digitale

Download gratuito


pdf

Il racconto è tratto dal romanzo Cene al Veleno, in corso di pubblicazione.

Per maggiori informazioni sul libro o per guardarne il book-trailer spostati alla Sala VI cliccando qui.

incipit

L’aria era torrida. Nello studio di architettura l’inchiostro dei pennini si seccava, le punte rigavano la carta. Il periodo di chiusura estivo fu anticipato e il collettivo si svuotò. Bella rimase ancora qualche giorno in compagnia di Gloria Newbury, una ragazza madre con l’oscura propensione a mettersi nei guai. Gloria si occupava del vivaio. Seminava, innestava, recideva fiori. Confezionava mazzi sontuosi che profumavano le aree comuni e le camere. Era vivace e nervosa. Non lasciava indifferenti gli uomini né le donne. Amava gli uni e le altre con lo stesso trasporto, senza riuscire a trattenerli, forse perché il suo bisogno di attenzioni raggiungeva parossismi a cui nessuno di loro era preparato.

bella